Votazioni comunali 2016

Leave a comment





Santino_Comunali_2016-960x625



Lugano oltre Lugano
Si, perché lo slogan non ha solo un ruolo comunicativo ma delinea in quanto tale anche e soprattutto un atteggiamento, un modo di essere, un approccio alle tematiche politiche e nel mio caso particolare, un approccio verde liberale.
• “Oltre” è un avverbio che meglio di ogni altro indica la propensione al superamento di un ostacolo, di un momento, anche di se stessi; una volontà di spingersi oltre un risultato o un traguardo già raggiunto, per migliorarlo, per estenderlo.
• “Oltre” significa dunque saper sfruttare il passato per meglio interpretare il futuro, adattare, continuare, aggiornare, progredire. Costruire “oltre” non significa rifare, buttare.
• “Oltre” significa guardare avanti, proiettare nel futuro le azioni del presente. Significa progresso.
• “Oltre” significa dunque visioni, strategie a lungo termine, progettualità.
• “Oltre” significa anche prendere in considerazione l’insieme, collocare l’impatto di una singola azione in un contesto globale e valido nel tempo.
• “Oltre” significa partire da basi solide, con idee chiare, tesorizzando processi consolidati.
• “Oltre” significa dunque quel passo avanti per una Lugano proiettata nel futuro.
Con “Lugano oltre Lugano” penso alla piazza terziaria, la nostra piazza bancaria fatta da grandi e piccole banche, molte delle quali attive da sempre sul nostro territorio, le quali, facendo perno su di un passato glorioso, devono ora guardare oltre e reinventarsi, diversificare.
“Andare oltre” vuol dire anche saper guardare a ciò che sta in prossimità, tornare a occuparsi delle nostre città, delle nostre famiglie, della nostra economia, dimenticando i facili guadagni di un’epoca non più replicabile.
“Oltre” significa aprirsi, guardare alla globalità dei mercati al fine però di creare solide radici nel territorio.

Con “Lugano oltre Lugano” mi immagino quella città che, da via Nassa o piazza della Riforma, sappia puntare lo sguardo oltre il suo vecchio centro, e consolidi e insista sul processo aggregativo in corso, evolvendo verso una grande città, una città in continuo divenire, con i comuni aggregati diventati allora i suoi quartieri.
“Oltre” vuol dire non fermarsi alla componente amministrativa ma iniziare un processo di mobilità integrata tra questi quartieri, a partire da una rete di trasporti pubblici in grado di assicurare una comunicazione veloce, capillare, accessibile.
“Oltre” significa anche e soprattutto unire e condividere piani regolatori, pianificazione del territorio gestione della mobilità mediante l’applicazione di concetti urbanistici moderni e più confacenti allo sviluppo economico e demografico.

««« back to home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.